COLOMBIA BOLIVAR ESTATE – ESPRESSO

COLOMBIA BOLIVAR ESTATE – ESPRESSO

COLOMBIA BOLIVAR ESTATE – ESPRESSO

Profilo sensoriale: Dolce ed intenso
Aroma: Uva rossa, cola, zucchero di canna Muscovado, cioccolato fondente
Gusto&Corpo: Complesso e morbido, dolce e succoso, corpo pieno
Note: Torta Sacker, Rum dei Caraibi, Marmellata di Mirtilli

Seleziona un opzione
250g
1 Kg
COD: COL-BE-E Categoria: Cup Store: 85.5
000

Informazioni aggiuntive

Peso N/A
Origine

COLOMBIA

Area

ANTIOQUIA

Cooperativa/Farm

BOLIVAR ESTATE

Microlot

BAJADERO

Altitudine

1850m

Varietà

2000, CATURRA

Processo

NATURALE, 24 ore di fermetazione controllata dell drupe, 20 giorni di essicazione al sole

Le prime fonti di informazione sul caffè in Colombia risalgono al 1723; le prime piante furono probabilmente introdotte dai gesuiti delle Antille via Venezuela. La coltivazione iniziò nel 1732 nella regione settentrionale dell’Orinoco e successivamente nelle regioni meridionali iniziando dal Seminario di Popayan a Cauca. La coltivazione commerciale ebbe luogo solo verso la fine del XVIII secolo nei dipartimenti di Santander e Boyaca e più tardi nelle colline vicino a Medellin. Il caffè subì un notevole aumento di crescita nel paese nella seconda metà del 1800 in seguito all’indipendenza dalla Spagna e alla luce delle condizioni di prezzo favorevoli. Si stima che la produzione annuale sia passata da 1000 a 100.000 sacchi nel giro di trent’anni. Successivamente, la modernizzazione della ferrovia ha dato un ulteriore impulso alla produzione, in particolare nei dipartimenti centrali di Caldas e Antioquia. Nel 1930, la produzione annuale superò i 3 milioni di sacchi – il 10% delle esportazioni mondiali. Una crescita così improvvisa ha portato gli agricoltori a organizzarsi, portando alla creazione della Federazione nazionale dei coltivatori di caffè della Colombia (Fedecafé), un organismo formalmente nelle mani dei produttori, ma che agisce in effetti come un’agenzia governativa. Il suo compito principale è quello di esportare, ma il suo mandato si estende ai regolamenti di mercato, alla creazione di infrastrutture, scuole e alla sfera scientifica. Nel frattempo, il National Coffee Research Center (CENICAFE), un’organizzazione che lavora a fianco dei produttori, ha portato alla creazione – negli anni ’80 – di una varietà colombiana particolarmente resistente alla ruggine. La Colombia è oggi il principale produttore di Arabica lavata e la terza mondiale dopo Brasile e Vietnam.